giovedì 19 settembre 2013

Via Priamo Tron a Sant'Angelo di Treviso-Santa Maria del Sile - (già via Capitello). La forma dei campi 1713-2013

Fossi, strada e campagna alla fine di via Priamo Tron
in comune di Treviso (1713-2013).
In tre secoli attorno a via Capitello - strada campestre in comune di Treviso - sono cambiate tante cose, oltre al nome. Le colture si sono semplificate, riducendosi essenzialmente a seminativo, con molti cereali e un po' di radicchio rosso. Sono aumentate le nuove costruzioni, e gli "annessi rustici" alle costruzioni rurali esistenti. È stata tracciata, nel 1949, una nuova strada: via Torre d'Orlando. 
Ma una cosa è rimasta incredibilmente uguale, la configurazione della campagna in cui i miei antenati arrivarono nel 1834. 
Con quel fossato dalla forma irregolare che raccoglie le acque di scolo del terreno e - unitamente a quello esistente ai bordi della strada - le convoglia a sud verso il vicino "scolo Dosson", che a sua volta confluisce nel fiume Sile al confine fra Treviso e Casier. Segno tangibile dell'importanza dei fossi come confine (oltre che nella buona pratica agraria) e dimostrazione plastica della legge d'inerzia attribuita da Emilio Sereni al paesaggio agrario, che una volta fissato in determinate forme tende a perpetuarle.

Nessun commento:

Posta un commento